DPR 462/01

Il Decreto del Presidente della Repubblica 22 ottobre 2001 n.462:

“Regolamento di semplificazione del procedimento per la denuncia di installazione e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, di dispositivi di messa a terra di impianti elettrici e di impianti pericolosi”,è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n.6 del 08/01/2002 ed è entrato in vigore il 24 gennaio 2002.

Sono oggetto del Decreto:

- gli impianti elettrici di messa a terra

- i dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche

- gli impianti elettrici in luoghi con pericolo d’esplosione collocati nei luoghi di lavoro.

Il Decreto determina nuove modalità per l’omologazione, la denuncia e la verifica degli impianti individuati nel suo ambito di applicazione.
In particolare, sono confermati gli obblighi del datore di lavoro per quanto riguarda la messa in servizio, la denuncia, l’omologazione e le verifiche obbligatorie sugli impianti, ma con alcune modifiche rispetto alla legislazione previgente.
Per quanto riguarda l’espletamento dell’obbligo di verifica da parte del Datore di Lavoro è contemplato il ruolo dell’organismo individuato dal Ministero delle Attività produttive (ora dello sviluppo economico) come strumento operativo:  SILP s.r.l. è abilitato per l’esecuzione e rilascio del verbale per tutte le tipologie di verifica previste.
Sono confermate le verifiche periodiche ed introdotte le verifiche straordinarie da parte degli organismi individuati dal Ministero delle attività produttive e previste le verifiche a campione da parte dell’ISPESL sulla base di criteri specifici determinati annualmente d’intesa con le singole regioni.
E’ prevista la comunicazione da parte del Datore di Lavoro ad ASL / ARPA ed ISPESL competenti per territorio nei casi di cessazione dell’esercizio, modifiche sostanziali e preponderanti, il trasferimento o spostamento dell’impianto.
Il soggetto esecutore della verifica rilascia al Datore di lavoro il verbale di verifica.
Il Datore di Lavoro ha l’obbligo di conservarlo ed esibirlo a richiesta degli organi di vigilanza.